Archivi categoria: Arti visive

Julieta

Il film Julieta mi ha lasciata molto turbata. E’ il film di una persona tormentata. Un film irrisolto. Madre e figlia assai poco credibili nella dinamica psicologica che si crea. Tutto molto poco verosimile psicologicamente, e quindi poco coinvolgente. L’unica … Continua a leggere

Pubblicato in Arti visive, Psicoanalisi | Lascia un commento

La bellezza in che senso? Perché l’arte contemporanea fa arrabbiare?

Tento di dire, anche polemicamente, qualcosa sulle opere d’arte e in particolare quelle dei nostri tempi. Distinguo le prove dall’opera finita. Mi domando: perché la risposta del pubblico a tanta arte contemporanea è indifferente o ostile? Perché l’arte non dovrebbe … Continua a leggere

Pubblicato in Arti visive, Psicoanalisi | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Youth o della gioventù muta

L’ultimo film di Paolo Sorrentino è film sulla vecchiaia loquace o sulla giovinezza muta? O su entrambe? Qui sono i vecchi che parlano, i giovani massaggiano, usano il corpo, motivano le loro scelte con la pulsionalità irriflessa della carne. Da … Continua a leggere

Pubblicato in Arti visive, Psicoanalisi | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Mommy, o della inseparabilità

Il film del geniale e giovane regista Xavier Duval racconta di una madre volitiva che di fronte alle rimostranze del centro di accoglienza per la condotta del figlio sedicenne psicotico- in mensa ha appiccato il fuoco e leso gravemente un … Continua a leggere

Pubblicato in Arti visive, Psicoanalisi | Contrassegnato , | Lascia un commento

Il film di Moretti: Mia Madre, o dell’anestesia

È difficile parlare dopo questo film.  È un film che lascia muti, senza voce, senza parole e non per la commozione che genera, ma per il deserto affettivo che investe lo spettatore. È un film che lascia desolati come desolata è … Continua a leggere

Pubblicato in Arti visive, Home | Contrassegnato , , , | 1 commento

Lo spazio come esperienza intima: Aisthesis di Turrell e Irwing

Ho “visitato”, o meglio vissuto, la mostra Aisthesis degli artisti statunitensi Turrell e Irwing a Villa Panza (Varese). Si tratta di lavori sullo spazio che, per realizzarsi compiutamente, richiedono un soggetto che ne faccia esperienza. Bagni di luce e Campi … Continua a leggere

Pubblicato in Appuntamenti e News, Arti visive, Home | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Il senso erratico del Reale: il fermo fotogramma di “ Marienbad”

Da Lucilla Albano, Università Roma Tre L’Année dérnière à Marienbad di Alain Resnais (1961) non è solo un film difficile (o forse «il più facile mai visto», come scrive Alain Robbe-Grillet[1]), è imprendibile, sfuggente, enigmatico, come un sogno. Inafferrabile ma … Continua a leggere

Pubblicato in Arti visive, Home | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Lo sguardo e il desiderio nella pittura di Modica

Da Luigi Burzotta, psicanalista a Roma “La prospettiva è il modo mediante il quale il pittore si mette nel quadro come soggetto” (JACQUES LACAN) Devo precisare che queste mie note sulla pittura di Giuseppe Modica si collocano fuori campo, perché vengono … Continua a leggere

Pubblicato in Arti visive | Contrassegnato , | Lascia un commento

Ritratto, autoritratto e lavoro del lutto

Da Stefano Ferrari, Professore di Psicologia dell’arte all’Università di Bologna, Direttore della scuola di specializzazione in Beni Storici Artistici, direttore della rivista Psicoart Vediamo come alcune delle categorie e dei concetti in relazione ai percorsi riparativi propri della scrittura e … Continua a leggere

Pubblicato in Arti visive, Home | Lascia un commento

Dedicato alle donne del Novecento

Da Emanuela Vavassori, artista a Milano Inquieta  borghese  assoluta  insofferente ai formalismi  aggressiva  sincera passionale Indipendente Irragionevole  senza mezze misure   carnale  volitiva  Amica  amante  sorella  madre Hai sfidato le regole vivendo nello scandalo  Eroina  vittima  prigioniera del Fascismo  della Resistenza … Continua a leggere

Pubblicato in Arti visive | Lascia un commento