Rapsodie amiche

Ex-Chiesa degli Angioli. Pubblico

da Laura Pigozzi, curatrice del sito

Lo scorso 30 maggio, in luogo di “presentare” il mio libro Voci smarrite. Godimento femminile e sublimazione, ho chiesto a tre amici – Maria Barbuto, Rosalba Maletta e Arrigo Cappelletti – di essere liberamente “rapsodici” intorno al testo. E, infatti, sono intervenuti parlando dei pensieri che la lettura del libro aveva fatto venir loro in mente. Ne è risultata una serata insolita, molto riuscita, varia….rapsodica, appunto.

L’incontro è stata aperto dal Non Coro del Laboratorio Vocale del Mercoledì, luogo di ricerca in cui non lavoro assegnando parti e usando Il Non-Coro alla ex Chiesa degli Angiolila voce dei coristi per creare una musica che gratifichi chi dirige, ma invito alla improvvisazione, lavorando lungo gli assi di ripetizione e creatività. Il Non-Coro ha eseguito due canoni (Vent fin e Sumer is icumen in) e intrecciato il famoso anonimo inglese Greensleeves, composto nel XV secolo, con la bellissima Amsterdam di Jacques Brel.

La voce è passata poi ai rapsodi amici di cui pubblichiamo il file audio:

da destra: Arrigo Cappelletti, Rosalba Maletta, Maria Barbuto, Laura Pigozzi

Maria Barbuto, psicoanalista, insegna alla Fac. di Psicologia Università Cattolica di Milano. È direttrice del corso di specializzazione di clinica psicoanalitica dei disturbi Alimentari in ABA, è docente Irpa e membro di ALI

Rosalba Maletta, ricercatrice di ruolo per Letteratura Tedesca  all’Università degli Studi di Milano. Si occupa di letteratura e creatività alla luce della psicoanalisi freudiana. È consulente di mostre e convegni.

Arrigo Cappelletti, compositore, pianista, saggista. Docente di jazz al Conservatorio di Venezia.

Ringraziamenti di Laura Pigozzi

L’incontro si è concluso con un generoso fuori programma, dalla mia ex allieva Giusy Sequino che ha cantato  a cappella una emozionante As yet untitled di Terence Trent d’Arby.

Questa voce è stata pubblicata in Home, Vocalità e Musica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>