Voci smarrite. Arte e legame sociale contro il dominio dell’anestesia

Laura Pigozzi, Voci smarite. Arte e legame sociale contro il dominio dell’anestesia, Editore et Al./ Milano, 2013

Per acquistare copie cartacee di  Voci smarrite scrivere a: lapigozzi@gmail. com
Laura Pigozzi lavora intorno alla voce sia teoricamente che praticamente (è anche insegnante di canto). I suoi studi sulla voce si situano all’incrocio tra psicanalisi e canto e rivisita in chiave psicanalitica i temi ben noti a chi si occupa professionalmente della voce: l’ascolto, il timbro, il ritmo, l’intonazione, l’improvvisazione, la sperimentazione. Al centro del testo la voce mentre si fa arte, nel suo doppio valore di sublimazione, cioè creazione, e di legame sociale, in particolare nell’epoca attuale, anestetica, cioè contraria all’estetica e alla sensibilità.
Come si manifesta nel canto la dimensione pulsionale che contraddistingue ogni atto creativo? Qual è il rapporto tra canto e godimento?
La voce si fa eco nelle diplofonie di Demetrio Stratos e dei monaci tibetani, si congela nelle voci anestetiche, si fa abisso nel silenzio e sublime nel rumore di Antonin Artaud, Tom Waits o nelle stripsodie di Cathy

Segnalazione su La Repubblica del 28 aprile 2013

Berberian.Pigozzi rivisita il mito di Orfeo, riesamina alla luce del rapporto voce/psicanalisi dislessie e balbuzie e indaga la sottile relazione tra canto e anoressia, così come la muta vocale maschile, la voce dei castrati, dei controtenori e dei trans.

Laura Pigozzi, psicanalista e insegnante di canto a Milano e Verona.  Autrice di Voci smarrite. Arte e legame sociale contro il dominio dell’anestesia (2013), Chi è la più cattiva del reame? Figlie, madri, matrigne nelle nuove famiglie (2012), A nuda voce. Vocalità, inconscio, sessualità (2008).
Ha creato Rapsodia, rete di psicoanalisti e artisti (www.rapsodia-net.info). Conduce laboratori di sperimentazione vocale e ha fondato il Non Coro

Recensione i-libri.com
Il recensore.com

Questa voce è stata pubblicata in Segnalazione Libri e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>